lunedì 18 ottobre 2010

Scaloppine di vitello al marsala

Bentornata!!! me lo dico da sola...
Ok, è proprio da tanto tempo che non mi dedico con un certo vigore al mio blog e chiedo scusa prima di tutto a me stessa, visto che questo è un progetto che mi sta molto a cuore.
Spero, quindi, che questo sia il primo post di una lunga serie, soprattutto costante e assidua.
Dunque!
Noi a casa andiamo a fasi, soprattutto mio marito ( lo devi ammettere tesoro!). Eravamo nella fase scaloppina al limone da mesi:
Domanda: "Che si mangia oggi?"
Risposta: "Scaloppina al limone!"
Domanda: "Ti cucino qualcosina di speciale! che preferisci?"
Risposta (facendo anche finta di pensarci su):"Mmmmm... scaloppina al limone!"
Naturalmente tutti questi discorsi sono di parecchio precedenti alla dittatura dietetica di Pierre Dukan che alberga nella mia cucina da un mesetto... ma questo è un altro discorso!!!
Tornando a noi, un giorno me ne sono uscita con 'ste scaloppine al marsala, così tanto per variare. Ricetta trovata su Giallo Zafferano, queste scaloppine hanno un sapore davvero forte ed intenso... Sinceramente io non le ho gradite molto, ma qualche lettore ubriacone e amante del marsala sono certa che le apprezzerà. Inoltre, è comunque un secondo piatto ad effetto se si hanno ospiti!


INGREDIENTI
per 2 persone

- 4 fettine di vitello
- farina q.b.
- 1/2 bicchiere di marsala secco
- un cucchiaio scarso di aceto balsamico
- olio extravergine di oliva
- sale

Preparazione

Per prima cosa infarinate le fettine di vitello e fatele dorare in una padella con dell'olio extravergine di oliva ( ricetta originale con burro e olio). Ponetele in un piatto e nel frattempo dedicatevi alla salsa di accompagnamento.







Nella padella dove avete dorato le scaloppine, versate il marsala e l'aceto balsamico. Stemperate con una frusta per far sciogliere bene il sugo del fondo di cottura. Potete anche aggiungere un bicchier d'acqua dove avrete sciolto un cucchiaino pieno di farina per formare più salsa.






Rimettete le fettine di vitello precedentemente dorate in padella con la salsa e cuocete fino a quando la salsa non diventerà della consistenza giusta, cioè densa e cremosa. Oh! non dimenticate il sale!!
Scaloppine pronte!!! le foto del piatto finito facevano pietà e quindi non le ho pubblicate!
Per scoprire l'effetto finale, non vi resta che provare a rifare la ricetta!

8 commenti:

  1. Ciau,
    sono Laura A. la prox volta che farò le scaloppine proverò questa ricetta. Normalmente le preparo diversamente:
    Olio e aglio in padella, infarino la carne e la metto a cuocere. Un pizzico di sale e per ultimare la cottura sfumata di marsala.
    Potresti provare così, il marsala si sente ma non è violento :P
    baciiiii

    RispondiElimina
  2. Hey Lauretta!! mi hai dato un buon consiglio!! proverò!
    cmq credo di preferirle col limone!!!

    RispondiElimina
  3. ciao!!!bentornata!!!giusto ieri sera ho cucinato le scaloppine al marsala,a noi piacciono..forse è l'aceto balsamico che le da un sapore piu accentuato..io non lo metto...a presto Tittina

    RispondiElimina
  4. Buongiorno,

    il mio nome è Benedetta e faccio parte dello staff del sito di Smilla ( http://smillamagazine.com/ricette/ ), un aggregatore che offre una rassegna stampa quotidiana degli articoli pubblicati su siti di informazione e blog inerenti il mondo della cucina e del web in generale.

    Mi permetto di contattarti dopo aver scoperto il tuo blog , che contiene articoli che rispondono perfettamente ai nostri criteri di pubblicazione e che quindi potrebbero essere inseriti nel nostro sito.

    Il funzionamento di Smilla è molto semplice: una volta che un blog si iscrive sul nostro sito estrapoliamo per ogni articolo pubblicato un brevissimo snippet o breve riassunto che dir si voglia, del testo, pubblicando così una notizia incompleta che può essere letta nella sua versione integrale, seguendo il link apposto alla fine.

    Ti ricordo che gli aggregatori di notizie sono un prezioso strumento per accrescere la popolarità di ciascun blog citato poichè includono sempre un link diretto al post originale generando visibilità, popolarità e traffico. Ogni articolo aggregato su Smilla appartiene al legittimo autore e ne viene comunque indicato il link per risalire al post originale. In nessun caso SMILLA pretende di rubare contenuti altrui, ma spera di offrire un servizio d'informazione organizzata e sistematica per velocizzare la diffusione e la propagazione dei contenuti stessi.

    Sperando che il progetto di Smilla possa interessarti, rimango a disposizione per qualsiasi dubbio o richiesta di informazione.

    Per l'iscrizione su Smilla è sufficiente compilare il modulo raggiungibile all'url: http://smillamagazine.com/ricette/aggiungi_sito.aspx

    Cordialmente

    Benedetta S.

    P.S: scusa per aver utilizzato il form dei commenti ma non ho trovato una sezione contatti

    RispondiElimina
  5. Complimenti sono buone e saporite, e il passo-passo è perfetto!!! un abbraccio :)

    RispondiElimina
  6. Il passo-passo perfetto! grazie grazie!! m'impegno molto a tal riguardo è uno dei miei obiettivi ed una gioia vedere che riesco in un intento!!!
    Tittina, anche io credo che il problema stava nel sapore dell'aceto balsamico... quando la dieta finisce ci riprovo dài!

    RispondiElimina
  7. anch'io preferisoc il limone... non amo molto i gusti marsalati..
    baci
    lau

    RispondiElimina

Post più popolari