martedì 27 aprile 2010

Tagliatelle Alfredo

Mi è capitato qualche anno fa di veder qualche trasmissione televisiva straniera in cui alla fatidica domanda "qual è il tuo piatto preferito?" la risposta era spesso:"Taghliatelli Alfredou"
Allorchè io:"What?" e questi giù a parlare del piatto TIPICO italiano, le tagliatelle Alfredo. Facendo una ricerca su internet allora scoprii che era la portata principale di uno dei ristoranti italiani più conosciuti all'estero, cioè Alfredo, naturalmente. Quando mio marito si è trovato a Sofia per lavoro, io da casa:"no, ci devi andare per forza!! e mangiati le tagliatelle Alfredo e dimmi come sono!" lui all'inizio titubante, alla fine, dietro estenuanti minacce, ha ceduto. Da quel giorno è stato tutto un:"Ma ti ci devo portare! ma non sai come sono buone! Te le preparano così, te le impiattano colì"
Caso volle che io mi facessi svariate trasferte a Sofia con mio marito in seguito e che Alfredo diventò per noi tappa fissa.
La prima volta che mi sono pappata le tagliatelle Alfredo...cioè, buonissime, cremosissime, sapore di casa... eh si, perchè è pasta all'uovo tirata moolto sottile condita con burro e parmigiano. Quindi, ecco che si possono fare a casa!!! le famosissime Taghliatelli Alfredou!
Poche piccole regole per ottenere il massimo da uno dei piatti più semplici che esistano al mondo.

INGREDIENTI

- tagliatelle all'uovo
- burro
- parmigiano reggiano

Due parole sugli ingredienti: sono pochi, semplici e quindi devono essere di altissima qualità per un'ottima riuscita della ricetta.
Questa è la mia ricetta della pasta all'uovo, che poi è quella  tradizionale. La pasta deve essere tirata sottile per ottenere una maggiore cremosità del piatto.
Il burro di panna è il migliore. Per un periodo ho usato un burro Francia, di panna e di bufala... era molto adatto alle Tagliatelle Alfredo! poi non l'ho più visto in circolazione purtroppo...
Il parmigiano reggiano. Non bisognerebbe aggiungere altro, cioè... Comprate il parmigiano chiddu bonu, stagionato almeno 24 mesi.
Ed eccole!!!

Preparazione
Se la prima regola è scegliere degli ottimi ingredienti, la seconda è quella di utilizzare le giuste dosi, spesso abbondanti. Tra la lista degli ingredienti io non ho messo grammature, perchè, carissimi, va ad okkio... dipende dalla pasta, dalla farina che usate, dall'acqua di cottura da quanta ne utilizzate.
L'importante è cuocere la pasta al dente, scolarla in una padella antiaderente adatta a saltare la pasta dove, precedentemente, avrete sciolto il burro ed aggiunto dell'acqua di cottura della pasta.
Una volta scolata la pasta, dovrete aggiungere acqua di cottura e parmigiano  più volte, dando il tempo, saltando e mantecando, di formare la cremina tipica. Controllate la fiamma, che sia debole. In seguito dovrete spegnere tutto e continuare a mantecare. Sentirete un "ciak ciak" ad un certo punto... non sono pazza, fateci caso!! E' il momento in cui la crema è alla giusta densità! E' lo stesso rumorino che si sente quando ti preparano le tagliatelle Alfredo sotto gli occhi all' Alfredo's Gallery.
Peccato che le foto non rendano, la cremosità, la dolcezza direi, di questo piatto.
Buon appetito!

2 commenti:

  1. Eccole le tagliatelle Alfredo!!!!le aspettavo!!! mi avevi incuriosito nel post sotto...devono essere buone davvero!!!un bacione Tittina

    RispondiElimina
  2. Una promessa è una promessa!!^_-

    RispondiElimina

Post più popolari